Incentivi fiscali del 50%

Grazie alla nuova Legge di Stabilità 2018, sarà possibile beneficiare di una detrazione sull’IRPEF del 50% sui costi sostenuti per lavori di restauro e manutenzione dell’immobile, che comprendono anche interventi sugli impianti elettrici, sistemi di sicurezza, accessibilità e risparmio energetico negli edifici.
L'incentivo consiste nella possibilità di detrarre il 50% delle spese effettuate dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre 2018, fino a un massimo pari a 96.000 € per ciascuna unità immobiliare.

Il bonus spetta a tutti i contribuenti soggetti all’imposta sul reddito delle persone fisiche, ovvero, in dettaglio, proprietari di immobili, usufruttuari, nudi proprietari, locatari e comodatari, soci di cooperative, imprenditori individuali se l’immobile non è ad uso strumentale e società semplici, in nome collettivo, in accomandata semplice e soggetti equiparati, imprese famigliari con le stesse modalità degli imprenditori individuali.

Per quanto riguarda la sicurezza domestica, il Bonus non è applicabile all’acquisto di elettrodomestici e apparecchi con dispositivi di sicurezza. Sono considerate spese agevolabili, invece, l’installazione di strumenti per la rilevazione di presenza di gas, la riparazione o sostituzione del tubo del gas o la riparazione di prese mal funzionanti.

Per quanto concerne la messa in sicurezza della casa da furti e aggressioni, i costi detraibili riguardano la realizzazione o la sostituzione di:

- Sistemi di allarme e anti-intrusione
-
Sistemi di a circuito chiuso collegati con centri di vigilanza privati
- Citofoni, videocitofoni e telecamere
- Dispositivi per il risparmio energetico
-
Sistemi di comunicazione e accessibilità avanzati per favorire la mobilità dei disabili.

 

L'intera gamma Urmet consente di avvalersi delle detrazioni, in quanto tutti i sistemi proposti soddisfano i requisiti fissati dal decreto.

Per esempio, sono detraibili:

  • La sostituzione di citofoni con videocitofoni, che permettono di filtrare gli accessi e identificare i visitatori;
  • Impianti videocitofonici digitali come 2Voice e IPerVoice, che consentono di integrare videocitofonia e videosorveglianza;
  • Sistemi di home automation come IPerHome, che favoriscono il risparmio energetico e incrementano i livelli di sicurezza attiva e passiva;
  • Sistemi antifurtoanti-gas e di videosorveglianza, anche collegati con istituti di vigilanza;
  • Sistemi integrati per la gestione dell'energia come IPerThermo;
  • Sistemi di controllo degli accessi con chiavi elettroniche;
  • La sostituzione della pulsantiera con il modello anti-vandalo Sinthesi Steel, la cui telecamera wide-angle consente di inquadrare chi tentasse di nascondersi a lato o in basso.

Grazie agli incentivi stataliil cliente finale avrà un beneficio fiscale tale da dimezzare il costo degli interventi e l'installatore potrà contare su clienti con maggiore disponibilità d'investimento

Per saperne di più contatta il Servizio Clienti Urmet o rivolgiti al tuo agente Urmet di zona. 

B